La voce di Dio

Il tempo passa in fretta e madeleine ha sempre qualcosa da fare. Madeleine ascolta la voce di Dio.Sente il fruscio degli alberi.Ascolta Freddy Mercury e ama e ama,ama a più non posso. MADELEINE oggi ha ascoltato una predicazione. MADELEINE adesso è felice perché c’è qualcuno come lei.



Advertisements

Ritrovare se stessi ( e Dio)

Madeleine è tornata.Ha bisogno di recuperare il tempo perduto, le cose non fatte in cui credeva.

Madeleine piccola è cresciuta e prende dolcemente le forme di una piccola donna.

Madeleine ha per amico il mondo


Madeleine ha per amico Dio, gioca con lui a carte e imbrogliare.

Peccato che poi Dio Scopre e madeleine fa una gran brutta figura.  

Madeleine e il Dio Artista…e l’Acquamarina

Una delle cose che più ama Madeleine è l’arte. Perdersi in un dipinto di Kandinsky, ascoltarne il rumore, ovvero la musica. Sentire le pennellate di Van Gogh che attraversano i pensieri, le parole, le sensazioni.

Ogni volta che guarda il cielo Madeleine vede una mano, di un pittore perfetto che disegna le nuvole del cielo. Che marca i tratti di Macchia Mediterranea sul terreno brullo di Sicilia.

A volte un mondo immaginario, ma fatato, è vitale e indispensabile per Madeleine, che tiene nel cassetto quell’ultima cosa da fare per liberarsi dal passato.

L’amore per la vita, la vitalità, i sogni nel cassetto. Ogni cosa appare diversa da come Dio l’ha disegnata.

Dio parla attraverso i colori, attraverso la luce dei cristalli.
Madeleine ha un pendente, in cui è incastonata l’acquamarina, il a cui i marinai affidavano la propria pesca, madeleine ne è tranquillizzata, e vede il suo castello fatato dentro l’acquamarina.

A Madeleine serve un quarzo Fumè, che la aiuti ad inquadrare meglio le sue sensazioni…chissà da dove arriverà. Chissà chi glielo darà in dono…

 

Madeleine e un nuovo amore.

Amare non vuol dire impossessarsi di un altro per arricchire

se stesso, bensì donarsi ad un altro per arricchirlo. 

 

 

Madeleine è di nuovo innamorata. Il mondo intorno a lei non può capire come nè quando una quarantenne scopre il colpe di fulmine. Basta uno sguardo, due parole e il mondo assume una luce nuova DIVERSA.

Ma quando si ha un matrimonio ormai alle spalle, una bambina alle elementari e si vive in Sicilia tutto diventa uno sfuggire, nascondersi…tutto diventa splendido.

Il nuovo amore a quarantanni, è vita. E’ arrossire al solo pensiero e nascondersi quasi da se stessi. E’ pensare di non sapere più nemmeno da dove cominciare, nemmeno a letto…

 

L’amore è vita. La vita a volte ha bisogno di avere una forma virtuale….. 

Il nuovo amore a quarantanni, davanti a un matrimonio che finisce è persecuzione…e proprio per questo Madeleine è tornata a vivere.

Buon giorno, mondo

 

C’è una perfezione nel mondo, assoluta, così come c’è dentro di noi. Non si bussa alle porte, si aprono da sole se l’energia che si è impegnata è quella che poi permette il raccolto!

 

 

 

 

Madeleine sente un uccellino cinguettare per il rumoore di passi sulle scale.

Madeleine è nel suo mondo, nel suo nido.

Un’autoclave interrompe il paradiso e il rumore del mare in lontananza ricompone i pezzi di un puzzle mai terminato.

Il cigolio delle ruote di una vecchia Fiat 500, un padre non ancora vecchio e un cane che abbaia.

C’è un mondo dentro madeleine che aspetta solo di far esplodere il suo Etna, che aspetta di lanciare una quasi 40enne indaco, e vienee un pò da ridere, e forse anche da piangere di nostalgia per un figlio che ora manca….

Indaco, un colore dai mille volti, dalle mille facce.

Madeleine è Zen. Come l’Etna.

Peccato che quando si altera…sono  bip e bip.

Image

Madeleine e DIO.

E’ passato quasi un anno da quando Madeleine ha scritto l’ultimo post.

Caro Mondo, Dio regna e si vede. Madeleine parla e chiacchiera con Dio e Madeleine  ha vita.

Ogni donna ha diritto ad essere, ad amare, a vivere. Ogni bambino ha diritto a essere-

Il mondo è come un grande tappo in un piccoolo lavandino. L’acqua scorre anche se non vuoi.

Lo spirito di Madre Terra abita anche dove non vuoi, è energia, è forza, è vita.

Amare oltre ogni limite, ed amare se stessi. La vita è vita. La vita è amore e certezza di sè.

Ama, vivi, sii te stesso.

 

cavallo cheyenne

un compleanno importante

Gli ultimi mesi sono stati per Madeleine, importanti. Importanti perchè a volte per ricostruire bisogna demolire, uno, 10, 1000 volte.

Le cose iniziano e finiscono e c’è un punto (ok, un’infinità di punti..che poi casualmente formano una retta, infinita per sua definizione) in cui bisogna anche dire basta.

Ritrovare le piccole cose e VIVERE IL PRESENTE. Quel presente che spesso dimentichiamo, alieniamo a favore di un futuro incerto quanto improbabile.

Madeleine ha avuto molti maestri, e in genere questi maestri avevano meno di un anno di vita. E magari erano in un posto asettico, chiamato “rianimazione”, dove a volte l’anima la perdi, la perdi per sopravvivere.

Madeleine ha avuto la grazia di non perderle ma anzi di rifocillarla.

Ma poi una notte quei maestri divenuti angeli, hanno segnato un confine. E madeleine ha deciso che era di nuovo ora di demolire per ricostruire. Per essere felici e tornare nella sua vita un po’ anonima, ma bella e piena di piccole soddisfazioni.

A casa di madeleine c’è sempre una candela profumata, per quegli angeli, ogni giorno. Un gatto seduto su una borsa, una bimba che sorride, e una valigia che adesso desidera solo di rimanere in cantina, in fondo, e non vuol più essere riempita per un altro lido, in cerca di ignoto, di quiete.

Madeleine oggi ha guardato il cielo un pò plumbeo, e ha pensato a un angelo. Un angelo che oggi avrebbe 6 anni, ma avrà due mesi per sempre.

Madeleine pensa alla sua mamma, e spera per lei, le cose semplici, ed ergerebbe uno scudo e le darebbe l’armatura di Iron man.

Madeleine sa che la sua mamma ce la farà, come sempre, magari in un modo diverso, magari ritrovando la strada.

Iron_Man

Madeleine pensa al mare.